2014/2015 2015/2016 News Serie A1 — 08 novembre 2015

I Diavoli volevano ottenere tre punti importanti davanti al pubblico di casa, ma la vittoria non è arrivata nemmeno contro Libertas Forlì con cui hanno perso ai rigori con il risultato di 2-3, al termine di una gara in cui gli avversari hanno dimostrato più grinta e più voglia di vincere.
Gli avversari sono scesi in pista per nulla timorosi, mentre invece i biancorossi sono sembrati un po’ molli e preoccupati, poco sicuri e a tratta non concentrati al massimo. Occasioni ce ne sono state da entrambe le parti, ottime infatti le prestazioni dei due portieri: Alberti per i vicentini e Laner per Forlì, ma ai Diavoli è mancata un po’ di precisione in fase conclusiva e sono incappati in qualche errore di copertura al quale in più di una situazione ha dovuto metterci una pezza il golie biancorosso.

Nel primo tempo avvio più deciso del Forlì che ha saputo pattinare di più e tenere maggiormente il disco e il pallino del gioco. Il primo tiro dei biancorossi è dopo due minuti ed è una conclusione debole di Roffo, poi va al tiro Rossetto, ma a lato. I Diavoli però dimostrano di esserci, Stella e Roffo fanno una bella discesa, ma peccano nella conclusione. Alla prima penalità fischiata ai padroni di casa, fuori Basso, Forlì si rende subito pericoloso e solo la bravura di Alberti e il palo evitano il vantaggio degli avversari. Di nuovo in parità Vicenza ci prova con qualche incursione di Basso e Lievore, ma è bravo Laner, anche se sono proprio i due attaccanti a portare al vantaggio i biancorossi al 18.12 con rete del numero 19 e assist del 55 vicentino.  Passano una manciata di secondi e Forlì agguanta il pari con rete di Ustignani il cui disco si infila fra i gambali di Alberti. I Diavoli però reagiscono, anche se le conclusioni non sono pericolose ed è sempre Forlì a pressare e sembrare più in palla. Poi è di nuovo Lievore ad andare vicino alla rete con un bel tiro deviato da Laner e poi a un minuto e mezzo dal termine è Maran, servito da Pozzan, a portare sul 2-1 i suoi. Nell’ultimo minuto fallo dei vicentini, gli avversari provano togliendo il portiere a tentare il tutto per tutto, ma Alberti dice di no e il tempo si chiude con la squadra berica in vantaggio.

La seconda frazione di gioco si apre con Corradin in panca puniti e il Forlì all’attacco fermato più volte da un grande Alberti. Vicenza ha una reazione con Basso, ma proprio l’attaccante si prende due minuti e il Forlì, dopo aver impegnato il portiere vicentino, riesce a passarlo al 30esimo con Campanaro su assist di Bartheldy. Dopo pochi minuti gli avversari potrebbero passare ancora, ma è Alberti a ergersi protagonista. E così è anche alla successiva penalità fischiata a Rossetto il portiere vicentino fa gli straordinari.
Prima penalità fischiata al Forlì e Vicenza, che prima subisce un contropiede degli avversari, si rende pericoloso con Tartaglione, Maran e con Pozzi, ma c’è sempre Laner a fare buona guardia. A circa dieci minuti dalla fine del secondo tempo grande Alberti a salvare in tuffo  e poi di nuovo sui pattini di un avversario con cui si scontra, restando per qualche secondo a terra. Errore di Vicenza, ma Forlì non ne approfitta anche se è di nuovo l’estremo difensore vicentino a dover deviare tiro da fuori con la stecca. Nuova penalità per gli avversari, fuori Yahyaoui, ma Vicenza non riesce a passare per le grandi parate di Laner. Ci riprova qualche minuto più tardi trovandosi di nuovo in superiorità, ma prima Corradin e poi Lievore non hanno successo e Vicenza rischia il contropiede, ma c’è Alberti. Negli ultimi minuti lotta da entrambe le parti: Vicenza ci prova con Roffo, ma trova sempre Laner e poi è Forlì a scheggiare il palo.
Il secondo tempo si chiude così sul pari e le squadre vanno all’overtime. Iniziano gestendo il disco gli avversari, ma poi è Tagliaro a trovarsi con il disco della possibile vittoria, ma spara alto. Poi è Alberti a salvare i suoi e al nuovo cambio di fronte è Pozzan a non trovare la conclusione vincente. Grande occasione anche di Basso e poi palo esterno del Forlì. Anche l’overtime si chiude in pareggio e si va ai rigori.
Parte Forlì con Campanari, ma il suo tiro è parato, così come quello di Basso e anche i due successivi di Bartheldy e Roffo. AL terzo tiro va Montanari e segna, mentre invece il tiro di Lievore viene fermato da Laner ed è la vittoria quindi per Forlì.

“C’è poco da dire  – esordisce a fine gara Fabrizio Maran, autore della seconda rete vicentina, al primo gol in campionato (secondo della stagione con quello realizzato in Coppa Fihp). – Abbiamo perso una gara importante, ma siamo partiti subito poco concentrati anche se non ne capisco il motivo. Forse a causa di alcuni acciacchi, ma non mi spiego il perché. Loro avevano più voglia di vincere, hanno pattinato di più, vincevano i contrasti. Noi non siamo stati in grado di girare la partita e di segnare. Occasioni ce ne sono state, basta vedere le ottime prove dei portieri. In questo periodo la nota positiva è il nostro Alberti, è molto in forma. Forse ci è mancata anche un po’ di fortuna in qualche situazione”.
- Sul finale avete avuto anche due grandi occasioni per chiudere.
“Si infatti, con Tagliaro e Pozzan avremmo potuto segnare, ma loro comunque sono stati più veloci e hanno dimostrato più grinta. Noi comunque dobbiamo ripartire da qui, dai nostri errori, allenarci a fondo e fare delle nostre caratteristiche una forza”.
- Si sono visti anche parecchi errori fra i biancorossi.
“Si, è vero. Loro sono stati più aggressivi, noi invece spesso ci siamo complicati la vita, abbiamo fatto errori grossolani che non sono da noi. Forlì ha comunque dimostrato di essere una bella squadra, ben impostata con un gran portiere e alcuni elementi veramente validi”.
- La prossima di nuovo in casa con Milano.
Milano sappiamo tutti che forza ha e che squadra è, ma dobbiamo avere fiducia e lavorare per giocare al meglio e fare la nostra partita impegnandoci al massimo, indipendentemente da chi abbiamo di fronte”.

Tabellino
Diavoli Vicenza  – Libertas Hockey Folrì (2-1) 2-3

Diavoli Vicenza:  Alberti, Gugliemi, De Lorenzi, Pozzan, Tartaglione, Bettello, Bassi, Serembe, Roffo, Stella, Maran, Rossetto, Lievore, Baggio, Corradin, Tagliaro.
All. Luca Roffo

Libertas Hockey Forlì: Laner, Babini, De Blasio, Bartheldy, Ustignani, Mazzarol, Guerzoni, Montanari, Ricci, Succi, Yahyaoui, Campanaro:
All. Eugenio Ragazzi
Arbitri: Niederegger di Bolzano e Gufler S. di Bolzano

Reti
PT: 18.12 Basso (V) , 18.33 Ustignani (F),  23.23 Maran (V);
ST: 30.05 Campanaro (F).
Rigori: Montanari (F)

Share

About Author

diavolivicenza

(0) Readers Comments

Comments are closed.