2015/2016 Femminile News Serie A1 — 25 gennaio 2016

Nel concentramento di Torino dello scorso 17 gennaio, le biancorosse di casa Diavoli hanno subito due sconfitte: nel derby con Asiago con il risultato di 6-1 e nella sfida con Molinese 4-3, al termine di una gara molto combattuta.
Segnali positivi e di crescita in casa Diavoli, anche se la strada è lunga e manca sicuramente l’esperienza nell’approccio alle partite ed anche nella gestione di alcune situazioni.
Con Asiago le Diavolette sono partite bene, al termine del primo tempo erano anche in vantaggio, ma nel secondo tempo le avversarie sono cresciute e le biancorosse sono crollate.
Con la Molinese c’è stata l’opportunità di conquistare punti, ma un po’ la stanchezza, le due gare sono state giocate consecutivamente, e ancora una volta l’inesperienza si sono fatte sentire.
“La gara è stata comunque combattuta, con occasioni, pali e la possibilità di qualche rete di rapina – ha spiegato Piera Costa, capitano della squadra vicentina. – Nei primi cinque minuti però non eravamo in partita, abbiamo lasciato troppi spazi, così ci siamo trovate in svantaggio. Siamo state brave a recuperare e a tentare di pareggiare fino all’ultimo, ma il disco non entrava”.
- Bilancio della trasferta a Torino?
“Se devo tirare le somme sono contenta, anche alla fine perché ho visto le mie ragazze molto più motivate e molto più grintose del solito. E la gioia per me più bella è vederle divertirsi e impegnarsi. I risultati arriveranno, non c’è fretta. Abbiamo appena iniziato e ora il bello è crescere e giocare. Poi c’è sempre il ritorno ed il campionato è ancora lungo”.

Share

About Author

diavolivicenza

(0) Readers Comments

Comments are closed.