2014/2015 Femminile News Serie A1 — 18 giugno 2015

In casa Diavoli è tempo di bilanci, ma anche di programmi per la prossima stagione, dopo un’annata difficile, ma ricca di soddisfazioni. Non si può non ricordare la vittoria del titolo nazionale dei più piccoli di casa, ovvero l’under 14, come nemmeno l’accesso ai play off e alla semifinale della formazione senior di A1, ma anche tanti altri piccoli e grandi risultati raggiunte dalle varie squadre.
Uno fra questi la nascita della squadra femminile, capitanato da Piera Costa che ci racconta com’è andata questa stagione, che l’ha vista impegnata a Buja e a Vicenza, e i progetti per la prossima.

“Quest’anno è stato per me un bellissimo anno dal punto di vista dell’hockey in line femminile – ha spiegato Piera. – E’ stato il primo anno con un campionato della durata di sei mesi, con un concentramento al mese e sei squadre partecipanti. E in più c’è stata la nascita della squadra femminile a Vicenza. Per il campionato ho giocato con il Buja ed è stato un anno pieno di soddisfazioni, anche se c’è un po’ di rammarico per il “solo” terzo posto, ma è una grande squadra, con delle compagne con più esperienza di me che mi hanno dato e insegnato tanto. Con loro gioco da tre anni, devo ringraziare il nostro allenatore Piazzon Paolo che ci ha portato in Slovenia ed in Spagna quando qui in Italia non c’era nessun campionato, e la capitana Linda De Rocco che è stata di grande aiuto per me”.
- Per l’anno prossimo però i progetti sono lontani da Buja.
“Mi rattrista veramente tanto doverle “lasciare”, ma la motivazione mi riempie nello stesso tempo di gioia, finalmente anche a Vicenza ci sarà una squadra femminile. E’ da un anno che ci alleniamo, ci sono ragazze molto giovani e molto volenterose.
Il nostro allenatore, Daniele Vendraminetto, per un anno si è messo a nostra disposizione per allenarci anche la domenica mattina, visto che avevamo un solo allenamento settimanale. Siamo cresciute tanto e siamo pronte per iscriverci l’anno prossimo al campionato femminile.
L’anno prossimo sarò io ad avere più esperienza ed aiutare le mie compagne e non vedo l’ora di iniziare questo percorso con loro, già essere presenti sarà il nostro traguardo, le nostre aspirazioni saranno quelle di crescere giorno per giorno e creare una squadra unita e forte a livello di spogliatoio ed arrivare a competere con le altre squadre. La mia soddisfazione più grande sarà vedere le mie “diavolette” impegnarsi ad ogni allenamento.
Per il primo anno già questo sarebbe fantastico, se poi arrivasse anche qualche vittoria beh… chi non aspirerebbe a questo!”

 

Share

About Author

diavolivicenza

(0) Readers Comments

Comments are closed.